SPD: CONSIGLI PER L'INSTALLAZIONE

L'inserzione degli SPD nell'impianto può essere vanificata, in tutto o in parte, da un cablaggio errato.
La norma IEC 60364-5-534 fornisce importanti indicazioni in merito ai collegamenti, finalizzate a ridurre ai minimi termini le cadute di tensione dinamiche che si hanno sui cavi.
Per comprendere l'importanza di questo aspetto, bisogna ricordarsi che la corrente impulsiva del fulmine ha una dinamica di crescita di circa 10 kA/µs. In questo contesto le componenti induttive del cablaggio prendono il sopravvento su quelle resistive ed è facile che si verifichino cadute di tensione dell'ordine di 1 kV al metro.
I semplici accorgimenti di collegamento, illustrati a fianco, consentono di ottimizzare l'inserzione degli SPD.

 

IT installationadvices 1

Il collegamento a V è facilitato in tanti SPD dalla presenza di morsetti doppi. In diverse occasioni esso però non è realizzabile a causa delle elevate correnti in gioco e delle conseguenziali sezioni dei cavi. Attraverso l'ausilio degli accessori della serie CP spesso si può egualmente ottimizzare il cablaggio.

IT installationadvices 2 

 

 

 IT installationadvices 3

 

La corrente impulsiva del fulmine nel percorrere i cavi del cablaggio genera anche un campo elettromagnetico in grado d'indurre sovratensioni nei circuiti adiacenti. Riducendo le spire all'interno del quadro si ottimizza il cablaggio.

IT installationadvices 4

 

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin