SISTEMI DI DISTRIBUZIONE ENERGIA

Tipologie di connessione degli scaricatori nei sistemi TN, TT e IT
secondo le Norme HD 60364-5-534 e CEI 64-8; V5

L'inserzione degli SPD in un impianto di distribuzione energia deve essere coordinata con gli apparecchi di protezione presenti per i contatti indiretti (protezione contro i guasti) e con le corrispondenti tenute all'impulso di tali apparecchiature. Esse variano a secondo del sistema di distribuzione di energia TN, TT, IT secondo la Norma HD 60364-1 e sono costituite da:
• dispositivi di protezione da sovracorrente;
• dispositivi di protezione a corrente differenziale;
• dispositivi di controllo dell'isolamento.

connessione degli scaricatori nei sistemi TN, TT e IT 

1: OCPD 1 Dispositivo di protezione contro le sovracorrenti all'origine dell'installazione (es. nel quadro di distribuzione principale)
2: Quadro elettrico principale
3: Collettore di terra principale
4: SPD Scaricatori di sovratensione
4a: SPD connesso tra N-PE (SPD N-PE) quando è realizzato il collegamento CT2 (collegamento 3+1)
5a/5b: Collegamenti alternativi all'impianto di terra (preferibilmnte il più breve possibile, o anche entrambi come richiesto in alcune Nazioni)
6: Apparecchiatura da proteggere
7: Interruttore differenziale (RCD), in molti casi questo è un interruttore magnetotermico differenziale
7a: Interruttore differenziale selettivo (es. tipo S RCD)
F: OCPD 2 Dispositivo di protezione contro le sovracorrenti richiesto dal costruttore dell'SPD
Ra: Resistenza di terra dell'impianto dell'utilizzatore
Rg: Resistenza di terra dell'impianto del fornitore dell'energia

 connessione scaricatori secondo norma

 

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedin